TUNISIA
Mostra l'articolo per intero...
 
Tunisia: 19 agenti feriti negli scontri di ieri, due in gravi condizioni (4)
Tunisi, 23 mag 2017 09:38 - (Agenzia Nova) - Le tensioni covate per mesi nelle periferiche regioni meridionali della Tunisia sono sfociate ieri in scontri tra manifestanti e forze di sicurezza, durante i quali è rimasto ucciso anche un giovane dimostrante. La Gendarmeria nazionale e l’esercito hanno fatto ricorso ai gas lacrimogeni per disperdere un gruppo di facinorosi che aveva fatto irruzione nella sede del governatorato di Tataouine, l’equivalente italiano della prefettura, per protestare contro la mancanza di lavoro e sviluppo. Diverse persone sono rimaste intossicate e l’ospedale locale ha lanciato un appello per ricevere più ambulanze e bombole d’ossigeno. A Tataouine era in corso uno sciopero generale convocato dal coordinamento dei manifestanti di Al Kamur che interessa tutte le istituzioni pubbliche e private ad accezione dei forni per il pane, degli ospedali e delle scuole elementari in considerazione degli esami che devono affrontare gli alunni. (segue) (Tut)
ARTICOLI CORRELATI