IRAQ
 
Iraq: risultati riconteggio voti, coalizione leader sciita Al Sadr conferma vittoria a elezioni 12 maggio
Baghdad, 10 ago 11:47 - (Agenzia Nova) - I risultati del conteggio manuale del voto in Iraq del 12 maggio scorso non hanno mostrato cambiamenti sostanziali rispetto al primo spoglio. E’ quanto emerge dai dati diffusi dall’Alta commissione elettorale indipendente, che lo scorso 6 agosto ha ultimato le procedure di riconteggio manuale del voto. La coalizione irachena antisistema al Sairoon (“In marcia insieme”), guidata dal leader politico e religioso sciita Moqtada al Sadr, conferma i 54 seggi su 329 in parlamento, in base al nuovo conteggio. La Coalizione al Fatah di Hadi al Amiri, sostenuta dall'Iran, ha mantenuto i 47 seggi, seguita dall'attuale coalizione Nasr (Vittoria) del primo ministro Haider al Abadi con i suoi 42 seggi. I principali partiti curdi confermano i seggi assegnati in base ai risultati preliminari annunciati il 20 maggio scorso. Il Partito democratico del Kurdistan (Kdp) che in base ai risultati preliminari aveva ottenuto 25 seggi, ha vinto otto seggi a Erbil, dieci a Dohuk e otto a Sulaymaniyya e sei nella provincia di Ninive. L’Unione patriottica del Kurdistan (Puk), che in base ai risultati preliminari aveva ottenuto 18 seggi, ottiene due seggi a Erbil, sei seggi a Kirkuk, uno a Salah al Din e Diyala, e otto seggi a Sulaymaniyya. Il partito Gorran perde un seggio rispetto ai risultati preliminari, aggiudicandosene quattro. L’Alta commissione elettorale ha dato il via al riconteggio manuale delle schede elettorali a causa dei presunti brogli elettorali. Le accuse di frode e corruzione durante le elezioni del 12 maggio hanno costretto il parlamento iracheno ad approvare il 6 giugno una legge per il riconteggio manuale dei voti. (Irb)
ARTICOLI CORRELATI