LIBIA
 
Libia: portavoce Haftar a “Nova”, Russia revochi embargo Onu e sostenga iniziativa Parigi
Il Cairo, 10 ago 15:05 - (Agenzia Nova) - Il generale Ahmed al Mismari, portavoce dell’autoproclamato Esercito nazionale libico (Lna) comandato da Khalifa Haftar, ha contattato “Agenzia Nova” per alcuni “chiarimenti” dopo le sue recenti dichiarazioni riprese dalla stampa regionale araba e internazionale. L’Lna avrebbe infatti chiesto alla Federazione russa di intervenire per rimuovere l’embargo Onu sulle armi e sostenere l’iniziativa francese per andare alle elezioni. "Abbiamo invitato la Russia a intervenire nelle Nazioni Unite per revocare l’embargo sulle armi all’Lna e per sostenere l'iniziativa francese per tenere le elezioni in Libia", ha detto al Mismari a "Nova". Un intervento, quello auspicato dal generale libico, che la Russia si è finora rifiutata di portare avanti, nonostante l’esistenza di contratti per la fornitura di armi avanzate firmati all’epoca di Gheddafi, ma bloccati dall'embargo. Inoltre, i rapporti tra Mosca e la Francia di Emmanuel Macron sono piuttosto tesi e difficilmente Mosca può sostenere le istanze di Parigi in Libia. Le parole del portavoce dell’Lna sembrano tradire un certo nervosismo nel clan di Haftar dopo la visita del ministro degli Affari esteri e della Cooperazione internazionale, Enzo Moavero Milanesi, in Egitto, tra i principali sponsor dell’Lna. In un’intervista concessa all’agenzia di stampa russa “Sputnik”, al Mismari aveva detto che “la situazione in Libia richiede l'assistenza diplomatica della Russia, l'intervento personale del presidente Putin e l'espulsione di attori stranieri come Turchia, Qatar e Italia”. (Cae)
ARTICOLI CORRELATI