TURCHIA
 
Turchia: fonti stampa, crollo della lira preoccupa la Bce
Ankara, 10 ago 12:32 - (Agenzia Nova) - La lira turca ha raggiunto valori minimi nei confronti del dollaro e dell'euro attirando la preoccupazione dei mercati. Secondo i dati della Banca centrale turca aggiornati alle 15:30 del 9 agosto, la lira è scambiata con euro e dollari rispettivamente a 5,40 e 6,27 lire. Tuttavia, sui mercati internazionali un euro vale attualmente 5,90 lire mentre un dollaro 6,76 lire, un dato comunque migliore rispetto ai tracollo di ieri. A pesare sulla perdita di valore della divisa turca la trasformazione del regime turco in Repubblica presidenziale e le tensioni del presidente turco, Recep Tayyip Erdogan, con l’amministrazione statunitense di Donald Trump sul caso della detenzione del pastore Andrew Brunson in Turchia. La tensione tra i due alleati della Nato preoccupa la Banca centrale europea, scrive oggi il “Financial Times”, secondo cui Francoforte teme l’effetto contagio della crisi economica turca verso le banche europee.

L’istituto di vigilanza della Bce ha avviato un monitoraggio più serrato nelle ultime settimane per valutare l’esposizione dei creditori dell’eurozona. Secondo il “Financial Times” la situazione non è ancora considerata “critica”, ma gli istituti di credito Bbva (Spgana), UniCredit e la francese Bnp Paris sono considerate “particolarmente esposte”. Nel lungo periodo, il valore della lira turca è diminuito del 35 per cento dall’inizio dell’anno. Intanto c’è grande attesa per l’impatto sui mercati della conferenza stampa del ministro del Tesoro e delle Finanze, Berat Albayrak, prevista oggi, durante la quale annuncerà il piano del governo per l’economia.

Il crollo della valuta turca penalizza gli utili realizzati localmente dalle banche che hanno avviato operazioni di un certo rilievo. A preoccupare i mercati, inoltre, il fatto che i creditori locali non si siano protetti dalle oscillazioni valutarie e siano in difficoltà dal restituire i prestiti in divisa estera che hanno sottoscritto e rappresentano il 40 per cento delle esposizioni del mondo bancario turco. Secondo i dati del “Financial Times”, le banche spagnole sono esposte per oltre 83 miliardi di dollari, quelle francesi per 38 miliardi di dollari e quelle italiane per 17 miliardi. (Tua)
ARTICOLI CORRELATI