BUSINESS NEWS
 
Business news: Iraq, dimostranti assaltano impianto compagnia russa Lukoil presso Bassora
Baghdad, 15 lug 07:30 - (Agenzia Nova) - L’impianto petrolifero della compagnia russa Lukoil di West Qurna 2, nel governatorato di Bassora in Iraq meridionale, è stato assaltato dai manifestanti che da cinque giorni protestano contro la crisi elettrica e idrica nella regione. Lo riferiscono fonti locali ad “Agenzia Nova”, aggiungendo che “i dipendenti stranieri di Lukoil sono stati sgomberati via elicottero”. Per respingere l’attacco, le forze di sicurezza irachene a difesa del sito di West Qurna 2 hanno aperto il fuoco sui manifestanti, ferendone sei. Negli scontri, un ufficiale dell’esercito iracheno è rimasto ferito. Il comando operativo della regione di Bassora ha inviato rinforzi a West Qurna 2 per ripristinare l’ordine nel sito petrolifero. I reparti sono guidati dal generale Jamel Shamri, comandante delle operazioni nel governatorato di Bassora. Sale dunque la tensione nel governatorato di Bassora dove, da cinque giorni, proseguono le proteste per la crisi elettrica e idrica che affligge il sud dell’Iraq. I manifestanti, che chiedono occupazione e servizi, hanno organizzato blocchi stradali che impediscono i collegamenti con i siti petroliferi della regione di Bassora. I dimostranti lasciano passare solo i dipendenti degli impianti di nazionalità irachena. Nella giornata dell'11 luglio, sono stati organizzati blocchi stradali in direzione dello Shatt el Arab. In particolare, è stata chiusa la strada per il porto di Salamiyah, a est di Bassora al confine tra Iraq e Iran. L’obiettivo dei manifestanti è ostacolare i commerci dallo scalo portuale come mezzo di pressione sul governo di Baghdad affinché accolga le loro rivendicazioni. (Irb)
ARTICOLI CORRELATI