TURCHIA
Mostra l'articolo per intero...
 
Turchia: partito filocurdo, entro due settimane i primi colloqui diretti tra governo e Pkk (4)
Ankara, 12 feb 2015 12:12 - (Agenzia Nova) - Secondo fonti ufficiose, riportate dal quotidiano “Hurriyet”, l’incontro del 3 febbraio avrebbe portato a un accordo su “un cessate il fuoco rinforzato” che prevede, da parte del Pkk, la cessazione “ufficiale” delle ostilità con le forze di sicurezza turche, l’annullamento delle istituzioni parallele create nel sud-est del paese, la sospensione dei posti di blocco sulle strade e la fine degli attacchi a imprese e siti di costruzioni. In cambio il governo potrebbe adottare nuove misure a favore della minoranza curda, come l’approvazione della Carta sociale europea che garantisce autonomia amministrativa e finanziaria agli enti locali, la liberazione di alcuni prigionieri del Pkk e la concessione ad Ocalan di una sorta di “arresti domiciliari”, con l’istituzione di un segretariato per il leader curdo nella prigione di Imrali. (segue) (Tua)
ARTICOLI CORRELATI