SERBIA
Mostra l'articolo per intero...
 
Serbia: attesa la valutazione di sicurezza per il Gay pride del 28 settembre (3)
Belgrado, 17 set 2014 18:54 - (Agenzia Nova) - Contro ogni forma di violenza e per il rispetto dei diritti si è espresso anche il ministro dello sport Vanja Udovicic, in un incontro avvenuto con gli organizzatori, e il ministro per l’integrazione europea Jadranka Joksimovic alla vigilia della conferenza di venerdì scorso. Lo stato serbo, aveva detto la Joksimovic in un’intervista concessa all’emittente radiotelevisiva “Rts”, deve tutelare i diritti di tutte le minoranze, compresa quella omosessuale. E’ compito dello stato, aveva aggiunto, assicurare che possa tenersi Belgrado la Settimana dell’orgoglio gay, che si concluderà con la sfilata annunciata per il 28 settembre. “Ritengo – aveva detto la Joksimovic – che occorra dare sostegno, e che mostriamo che lo stato è in grado di proteggere un determinato gruppo”. (segue) (Seb)
ARTICOLI CORRELATI