SERBIA
Mostra l'articolo per intero...
 
Serbia: attesa la valutazione di sicurezza per il Gay pride del 28 settembre (9)
Belgrado, 17 set 2014 18:54 - (Agenzia Nova) - Nel 2009, 2011 e 2012, le autorità avevano vietato la sfilata dopo che la polizia non era stato in grado di garantire l’incolumità dei manifestanti dalla violenza dei nazionalisti di estrema destra. Durante la parata del 2010 diverse migliaia di giovani, per lo più ultras di calcio e membri di organizzazioni di destra, seminarono il caos per le strade della capitale serba, lanciando pietre e petardi, ferendo agenti di polizia e dando alle fiamme negozi e veicoli. Alla conferenza internazionale “Il futuro ci appartiene: la comunità Lgbt in cammino verso l’Unione europea” tenuta il 12 settembre a Belgrado, il deputato tedesco Christoff Stresser ha espresso la speranza che si tenga l’edizione del Gay pride 2014. (segue) (Seb)
ARTICOLI CORRELATI