BRASILE
Mostra l'articolo per intero...
 
Brasile: presidente Corte di cassazione rigetta 143 ricorsi per la scarcerazione di Lula
Brasilia, 12 lug 00:52 - (Agenzia Nova) - La presidente della Corte di cassazione del Brasile (Stj), Laurita Vaz, ha respinto ieri 143 istanze di scarcerazione per l'ex presidente brasiliano Luiz Inacio Lula da Silva presentate dai cittadini comuni. Nella sua decisione, la Vaz ha duramente criticato la presentazione di tali istanze, sottolineando come, "la magistratura non può essere utilizzata come scranno per rivendicazioni o espressioni di natura politica o ideologica di parte". Secondo la Vaz, le istanze sono state standardizzate e avevano anche lo stesso titolo "Atto popolare 9 di luglio del 2018 - In difesa delle garanzie costituzionali". Le istanze sono state presentate su carta e in breve tempo, occupando le attività di diversi funzionari del tribunale. La Vaz aveva già respinto un'altra istanza, promulgando una decisione nella quale ha criticato il giudice Rogerio Fraveto, che domenica aveva ordinato la scarcerazione di Lula, in un tentativo poi annullato nello stesso giorno dal presidente della Corte d'appello di Porto Alegre (Trf-4). Favreto è stato iscritto al Partito dei Lavoratori (Pt) di Lula per vent'anni e ha fatto parte del governo dell'ex presidente operaio e della sua delfina, Dilma Rousseff. (segue) (Brb)
ARTICOLI CORRELATI