USA
 
Usa: “Wp”, lo scandalo che ha coinvolto Jim Jordan e i valori morali dei repubblicani
Washington, 11 lug 23:04 - (Agenzia Nova) - Il repubblicano Jim Jordan è da giorni al centro di uno scandalo che lo vede indirettamente coinvolto perché avrebbe taciuto gli abusi sessuali che un ex allenatore di wrestling dell'Università dell'Ohio, Richard Strauss, morto nel 2005, ha perpetrato su alcuni allievi. Jordan è stato accusato da alcuni ex allievi del coach per aver chiuso un occhio sugli abusi sessuali nel periodo in cui era assistente di Strauss all'università. In un editoriale della “Washington post” si pone l'accento sul modo in cui i repubblicani hanno difeso Jordan, difendendolo a spada tratta. Atteggiamento che, scrive il quotidiano, dice molto su come i partiti sono - e non sono - cambiati in risposta agli obblighi morali e i comportamenti accettabile o meno negli Stati Uniti. Jordan non è l'autore del reato e le domande che il quotidiano si pone riguardano il modo in cui ha reagito, in qualità di persona che aveva l'autorità per fare qualcosa contro l'abuso che stava accadendo. Ma la reazione dei repubblicani è stata rivelatrice perché mentre alcuni evitano domande sull'argomento, non c'è un singolo membro del partito di Jordan che lo ha criticato o ha richiesto un'indagine. Al contrario Jordan ha beneficiato di un'ondata di sostegno inequivocabile, compreso quello del presidente Trump. (Res)
ARTICOLI CORRELATI