SPECIALE DIFESA
 
Speciale difesa: Nicaragua, Corte interamericana presenta secondo rapporto, governo cessi repressione e arresti arbitrari
 
 
Managua, 04 lug 2018 15:15 - (Agenzia Nova) - La Commissione interamericana per i Diritti umani (Cidh) ha esortato il governo del Nicaragua a cessare la repressione e gli arresti arbitrari nel contesto della crisi che ha provocato oltre 200 morti dall'inizio delle proteste, il 18 aprile. "E' urgente e imperativo fermare la repressione e la detenzione arbitraria, oltre che nuove forme di abuso segnalate", ha chiesto Antonia Urrejola, relatrice di un rapporto Cidh sul Nicaragua. Urrejola ha anche deplorato la mancanza di rispetto per le misure precauzionali prese nei confronti delle persone sotto minaccia, e ha ribadito allo stato del Nicaragua l'importanza di garantire la vita, integrità e sicurezza di tutte le persone che stanno manifestando nel pieno diritto di esercitare la loro libertà pubblica. Nel rapporto, scrive il quotidiano "El Universal", la Commissione riferisce anche della morte di 18 persone, che sarebbero decedute "violentemente nel contesto della repressione attuale", e di diverse persone ferite durante la prima settimana di lavoro del Meccanismo speciale di accompagnamento per il Nicaragua (Meseni). Le 18 persone sarebbero morte tra il 24 e il 30 giugno, data in cui i Meseni hanno iniziato la loro missione in Nicaragua. La Commissione ha riconosciuto che il governo di Daniel Ortega "ha fatto dei progressi" nel mettere in pratica a tre delle quindici raccomandazioni fatte da Cidh per il rispetto dei diritti umani, come la creazione di un gruppo interdisciplinare di esperti indipendenti (Giei-Nicaragua). I familiari dei detenuti nelle proteste anti governative hanno ricevuto i delegati della Commissione, che ha visitato il carcere di massima sicurezza di El Chipote, a Managua, per verificare le condizioni dei detenuti. Il commissario Antonia Urrejola ha affermato che i detenuti stanno bene e che le autorità del carcere hanno promesso di autorizzare la visita dei familiari. La polizia nazionale ha riferito che l’altro ieri due agenti della sicurezza sono stati uccisi in una sparatoria mentre eseguivano azioni di vigilanza in un comune della zona di Pacico. (Mec)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..