IRAQ
Mostra l'articolo per intero...
 
Iraq: confermata presenza di armi chimiche dello Stato islamico a Mosul (2)
Baghdad, 28 gen 2017 15:51 - (Agenzia Nova) - Le forze di sicurezza irachene hanno trovato nella parte orientale di Mosul, nel nord del paese, la maggiore fabbrica di autobombe dello Stato islamico. Lo ha annunciato ieri il comando operativo della regione di Ninive, precisando che nell’edificio, situato nel quartiere di Malayeen, venivano prodotti anche mortai e ordigni esplosivi artigianali. “Nel laboratorio erano presenti granate, barili di C4 (esplosivo al plastico), razzi, fertilizzanti chimici e altri materiali per la produzione di Ied (ordigni esplosivi improvvisati)”, si legge nel comunicato. Fonti dell’antiterrorismo hanno riferito ad “Agenzia Nova” che le bombe e i razzi rinvenuti contenevano gas sarin e gas mostarda (iprite) e alcuni di essi provengono da un paese straniero. (segue) (Irb)
ARTICOLI CORRELATI