EGITTO
 
Egitto: ministro Finanze, taglio a sussidi energetici ha generato risparmi per 5,9 miliardi di dollari
Il Cairo, 13 giu 19:15 - (Agenzia Nova) - La riduzione dei sussidi energetici in Egitto ha portato a un risparmio di circa 5,9 miliardi di dollari alla fine dell’anno fiscale 2016-2017. Lo ha detto oggi Amr el Garhi, il ministro delle Finanze del governo uscente. "La razionalizzazione della spesa per i sussidi energetici ha portato a un risparmio di 5,9 miliardi di dollari, di cui 3,1 miliardi di dollari dai tagli ai sussidi per i carburanti e il restante dai tagli alle sovvenzioni per l'elettricità", ha affermato El Garhi. Il governo egiziano ha annunciato proprio oggi un rincaro del 26 per cento del prezzo medio dell'elettricità a partire dal primo luglio. In particolare, le bollette per le famiglie aumenteranno del 20,9 per cento, mentre per le fabbriche del 41,8 per cento. Intanto il nuovo governo egiziano del premier incaricato Mustafa Madbouli potrebbe giurare domani, 14 giugno, davanti al presidente Abdel Fatah al Sisi. Lo riferisce il quotidiano statale "al Ahram", anticipando che il nuovo esecutivo vedrà cambiamenti ai vertici dei ministeri della Sanità, dell'Ambiente, dell'Agricoltura, delle Finanze, del Commercio estero e dell'industria, e dello Sviluppo locale. L’attuale viceministro delle Finanze e numero due dell'Autorità di supervisione finanziaria dell'Egitto, Mohamed Ahmed Maeit, potrebbe essere nominato a capo del dicastero. Secondo “Al Ahram”, il nuovo governo vedrà anche 16 nuovi viceministri. Secondo altre fonti, tuttavia, l’insediamento del nuovo governo potrebbe slittare alla prossima settimana, dopo la festa dell’Eid al Fitr di fine Ramadan. (Cae)
ARTICOLI CORRELATI