BURKINA FASO
 
Burkina Faso: Corte d'appello di Parigi rinvia al 3 ottobre verdetto su estradizione Francois Compaoré
Ouagadougou, 13 giu 18:24 - (Agenzia Nova) - La Corte di appello di Parigi, che avrebbe dovuto pronunciarsi oggi sull’estradizione di Francois Compaoré, fratello dell’ex presidente del Burkina Faso, Blaise Compaoré, ha chiesto al governo del Burkina Faso di fornire informazioni supplementari e ha rimandato il verdetto al prossimo 3 ottobre. Lo riferisce l’edizione online della rivista “Jeune Afrique”. Su Francois Compaoré pende un mandato di arresto internazionale spiccato dalle autorità giudiziarie del Burkina Faso nell’ambito dell’inchiesta sull’assassinio del giornalista Norbert Zongo, nel 1998. Secondo la Commissione d’inchiesta aperta all’indomani dell’uccisione di Zongo, assassinato insieme ad altre tre persone, il giornalista è stato ucciso per le sue ricerche sulla morte di David Ouedraogo, autista di Francois Compaoré. La Commissione aveva indicato sei militari della guardia presidenziale tra i sospetti, ma nel 2006 il caso è stato chiuso. Dopo la caduta di Blaise Compaoré il dossier è stato riaperto, portando all’arresto di tre guardie presidenziali. Lo scorso 5 maggio le autorità giudiziarie hanno spiccato un mandato di arresto internazionale contro il fratello dell’ex capo dello stato, ricercato per “istigazione all’assassinio”. Secondo la famiglia del giornalista, infatti, sarebbe stato lui a spingere i militari a commettere l’omicidio. (Res)
ARTICOLI CORRELATI