BRASILE
Mostra l'articolo per intero...
 
Brasile: Brf, siamo "vittima di guerra commerciale" avviata da Ue, Russia, Arabia Saudita e Cina
Brasilia, 13 giu 18:27 - (Agenzia Nova) - L'azienda brasiliana Brf, il principale produttore di carni bianche del mondo, si è detta "vittima di una guerra commerciale" iniziata dall'Unione europea, dalla Russia, dalla Cina e dall'Arabia Saudita. Dinanzi alla Commissione agricoltura del Senato brasiliano, il vice presidente di Brf, Jorge Luiz de Lima, ha detto che "una guerra è stata dichiarata contro l'agribusiness brasiliano. È chiaro". "Siamo sotto pressione. La Cina ci sta forzando a negoziare prezzi", ha spiegato Lima citato dalla stampa locale. Il vice presidente ha criticato le tariffe antidumping imposte da Pechino la scorsa settimana contro la carne di pollo brasiliana: "Con le attuali tariffe al 18 per cento e 38 per cento vendere ai cinesi equivale a perdere soldi". Secondo Brf, le industrie brasiliane sono diventate il bersaglio di così tanti attacchi internazionali che l'azienda non riesce neanche ad avere "stabilità emotiva" per realizzare le analisi necessarie alla revisione della sua struttura industriale in Brasile. (segue) (Brb)
ARTICOLI CORRELATI