YEMEN
 
Yemen: Ue esorta parti in conflitto a rispettare diritto internazionale umanitario e a proteggere i civili
Bruxelles , 13 giu 17:02 - (Agenzia Nova) - L'Unione europea esorta tutte le parti del conflitto in Yemen a rispettare il diritto internazionale umanitario e a dare priorità alla protezione dei civili inclusa “la garanzia che il porto di al Hodeida rimanga operativo come un'ancora di salvezza” per il sostegno umanitario e per le merci. E’ quanto si legge nella dichiarazione congiunta dell’Alto rappresentante dell'Unione per gli affari esteri e la politica di sicurezza, Federica Mogherini, e del Commissario per la gestione degli aiuti umanitari e della crisi Christos Stylianides, diffusa dopo l’annuncio dell’operazione “Golden Victory” lanciata oggi dalle forze governative yemenite e dalla coalizione araba a guida saudita contro i ribelli sciiti Houthi. “Al Hodeidah è una delle aree più densamente popolate dello Yemen: un'offensiva su quella città avrà conseguenze devastanti sulla popolazione civile. Un attacco al porto di al Hodeida, che è una struttura critica per la consegna aiuti alla popolazione yemenita, peggiorerebbe ulteriormente la già catastrofica situazione umanitaria nel paese”, si legge nel comunicato. Secondo Mogherini e Stylianides gli ultimi sviluppi porteranno solo a un'ulteriore escalation e instabilità nello Yemen, minando così gli sforzi in corso dell'inviato speciale delle Nazioni Unite Martin Griffiths per riprendere una strada per una soluzione politica. “L'Unione europea ribadisce il suo invito a tutte le parti a impegnarsi con l'inviato speciale delle Nazioni Unite a riprendere i negoziati per una soluzione politica negoziata e inclusiva al conflitto ed è pronta a fornire il suo pieno sostegno a questi sforzi a guida Onu”, conclude la nota.
(Res)
ARTICOLI CORRELATI