SPECIALE ENERGIA
 
Speciale energia: Colombia, anche l’Onu in campo per soluzione all’emergenza alla diga di Hidroituango
Bogotà, 24 mag 14:00 - (Agenzia Nova) - I funzionari del programma delle Nazioni Unite (Onu) per l’ambiente, in campo sul cantiere della diga di Hidroituango per effettuare un'analisi tecnica sull’impatto ambientale dei lavori relativi al progetto dell’impianto idroelettrico parzialmente crollato ad inizio mese. Una missione di quattro esperti inviata dell’agenzia Onu è arrivata nell’area del cantiere lo scorso 22 maggio e vi rimarrà fino al prossimo 3 giugno. Il rapporto che sarà redatto, fornirà raccomandazioni per determinare la fattibilità del progetto e consegnerà un rapporto finale che fungerà da guida per le Autorità. Intanto proseguono i lavori per cercare di alzare il più possibile l’altezza della diga in modo da evitarne il crollo o l’allagamento dell’area sottostante la struttura.

I problemi nel cantiere dell’impianto idroelettrico, sono iniziati lo scorso 7 maggio. Prima una frana ha bloccato uno dei tunnel di deviazione causando un pericoloso aumento del flusso del fiume Cauca poi, il 16 maggio, una valanga ha bloccato l'accesso alla sala macchine convogliando un forte flusso d'acqua verso le gallerie della diga. Per evitare l'allagamento totale della zona, la società Epm ha deciso di far passare l'acqua in eccesso attraverso gli ampi locali della centrale ancora in costruzione. Una scelta che ha portato al sacrificio di macchinari e tecnologie con ingenti perdite economiche, ma non ancora alla soluzione definitiva. L’infrastruttura idroelettrica di Hidroituango, è uno dei progetti più ambiziosi dell'ingegneria latinoamericana: una diga di 220 metri di altezza dovrebbe portare alla creazione di un lago artificiale di 70 chilometri di larghezza, in grado di contenere circa 2.720 milioni di metri cubici d'acqua. Il tutto per un potenziale di 2.400 megawatt di energia all'ora, poco più del 16 per cento del fabbisogno del paese e circa 8 milioni di colombiani. (Mec)
ARTICOLI CORRELATI