USA
 
Usa: commissione Senato, russi tentarono di favorire Donald Trump alle presidenziali 2016
Washington, 16 mag 21:08 - (Agenzia Nova) - La commissione Giustizia del Senato statunitense a maggioranza repubblicana divulgando oggi migliaia di pagine relative alle testimonianze su un incontro risalente al 2016 tra rappresentanti dell’allora imprenditore Donald Trump e un gruppo di russi che aveva promesso di fornire materiale compromettente circa la rivale alla presidenza Usa, Hillary Clinton, conferma quanto già sostenuto dalle agenzie di intelligence statunitensi. La Russia nelle presidenziali 2016 ha cercato di influenzare le elezioni a favore di Donald Trump e contro la sua avversaria Hilary Clinton. U esito che contrasta dal giudizio di analoga commissione della Camera dei rappresentanti, anch’essa a maggioranza repubblicana. Il documento, riferisce il quotidiano “Wall Street Journal” raccoglie le testimonianze di otto persone che hanno partecipato all’incontro del 9 giugno 2016. Al centro della conversazione, oltre alle presunte prove in grado di incriminare la Clinton offerte agli organizzatori della campagna elettorale di Trump, anche le sanzioni contro la Russia per violazione dei diritti umani. Donald Trump junior, e Jared Kushner, rispettivamente il figlio e il genero del capo della Casa Bianca, oltre a Paul Manafort sarebbero stati presenti a nome della campagna di Trump. Tra gli altri, hanno partecipato all’incontro l’avvocato russo Natalia Veselnitskaya, il lobbista russo-statunitense Rinat Akhmetshin, il traduttore Anatoli Samochornov l’imprenditore russo Ike Kaveladze e il britannico Rob Goldstone. La commissione del Senato che indaga sull’incontro ha raccolto le testimonianze scritte e orali di Trump figlio, Veselnitskaya, Samochornov, Kaveladze e Akhmetshin. Kushner si è limitato ad una breve dichiarazione. Manafort nel frattempo è stato incriminato per almeno dodici capi d’accusa, tra cui cospirazione, evasione fiscale e riciclaggio, rispetto ai quali si è dichiarato innocente. Questo stesso incontro è oggetto delle indagini dell’inchiesta “Russiagate”, condotta dal procuratore speciale Robert Mueller. (Res)
ARTICOLI CORRELATI