BALCANI
Mostra l'articolo per intero...
 
Balcani: si conclude con la tappa di Atene la visita di Tusk, focus allargamento Ue, Brexit e immigrazione
Atene, 05 apr 2017 18:10 - (Agenzia Nova) - L’Unione europea ha saputo offrire una soluzione efficace ai paesi dei Balcani chiudendo la rotta migratoria attraverso la regione tramite l’accordo Ue-Turchia: tale modello è ripetibile anche per frenare i flussi in arrivo attraverso il Mar Mediterraneo. E’ stato questo uno dei messaggi principali emerso nel corso della visita di tre giorni del presidente del Consiglio europeo Donald Tusk in Slovenia, ex Repubblica jugoslava di Macedonia (Fyrom), Bulgaria e Grecia. Se l’immigrazione è stato il tema alla base della visita del presidente del Consiglio europeo - che è voluto ritornare nei paesi più colpiti nel 2015 dall’emergenza migratoria per rivendicare “il successo dell’accordo Ue-Turchia, che ha chiuso quasi completamente la rotta balcanica, dimostrandosi un successo che deve essere mantenuto” -, anche altre questioni di stringente attualità per l’Ue sono stati affrontati nelle quattro tappe del tour regionale di Tusk a Lubiana, Skopje, Sofia e Atene: le prospettive dell’allargamento Ue dopo la Brexit, il sostegno per proseguire nel salvataggio internazionale della Grecia e il rilancio del progetto europeo. (segue) (Gra)
ARTICOLI CORRELATI