MAROCCO
Mostra l'articolo per intero...
 
Marocco: al via nuovo governo El Othmani, più spazio ai liberali (3)
Rabat, 06 apr 2017 13:01 - (Agenzia Nova) - Il nuovo governo conta su nove donne, tre in più rispetto alla formazione uscente. Tra le novità c’è la creazione del ministero per i Diritti umani affidato all’ex ministro della Giustizia, Mustapha Ramid. Abdelouafi Laftit, ex governatore di Rabat, è il nuovo ministro dell'Interno. L’ex viceministro degli Esteri e segretario generale del ministero, Nasser Bourita, considerato un "tecnico" non affiliato ai partiti, è stato promosso a capo della diplomazia marocchina. Il liberale Mohamed Aujjar dell’Rni è il nuovo ministro della Giustizia. Confermato l’uscente Ahmed Toufiq (tecnico) come ministro della Dotazioni e degli affari islamici. Mohamed El Hajjoui è il capo di gabinetto del governo. Mohamed Boussaid (Rni), un liberale, è stato scelto come ministro dell'Economia e delle Finanze. Il leader dei liberali dell’Rni, Aziz Akhennouch, è stato confermato a capo del dicastero dell'Agricoltura, pesca marittima, sviluppo rurale, acqua e foreste. Confermato anche il leader del partito socialista progressista (Pps) ed ex ambasciatore in Italia, Mohamed Nabil Benabdallah, come ministro della Città e campagna, urbanistica, edilizia e politica urbana. L’indipendente Mohamed Hassad passa dal ministero dell'Interno alla Pubblica istruzione, formazione professionale, dell'istruzione superiore e della ricerca scientifica. (segue) (Res)
ARTICOLI CORRELATI