SIRIA
Mostra l'articolo per intero...
 
Siria: fonti diplomatiche francesi, priorità è permettere a Opac smantellamento programma chimico "clandestino"
L'Aia, 16 apr 15:38 - (Agenzia Nova) - Dopo l’intervento militare di Usa, Francia e Regno Unito in Siria del 14 aprile scorso, la priorità è consentire all’Organizzazione per la proibizione delle armi chimiche (Opac) lo smantellamento totale del programma chimico “clandestino” siriano. Lo ha affermato l’ambasciatore di Francia nei Paesi Bassi, Philippe Lalliot, durante la riunione di emergenza dell’Opac che si tiene oggi all’Aia. Il vertice è volto a discutere del presunto attacco chimico che, tra il 7 e l’8 aprile scorso, ha colpito Douma, città a est di Damasco allora tenuta dai ribelli. Ritenendo il governo siriano responsabile dell’impiego di armi chimiche a Douma, Usa, Francia e Regno Unito hanno risposto con un intervento militare contro la Siria. Ora, ha dichiarato Lalliot, la priorità è fornire all’Opac “i mezzi per raggiungere lo smantellamento completo del programma chimico clandestino siriano”. (segue) (Res)
ARTICOLI CORRELATI