COOPERAZIONE
Mostra l'articolo per intero...
 
Cooperazione: l’energia come motore di sviluppo nei campi profughi, concluso evento Dgcs a Expo 2015 (4)
Milano, 20 lug 2015 18:19 - (Agenzia Nova) - L’obiettivo primario, ha aggiunto Emanuela Colombo, "è raggiungere lo sviluppo sostenibile, poiché se non si ha accesso all’energia risulta difficile esercitare i diritti fondamentali: non è un caso, infatti, che tutti coloro che hanno problemi di energia soffrono di malnutrizione”. Secondo Claudio Ceravolo, presidente di Coopi, “nel mondo si contano all’incirca 59 milioni di rifugiati, persone costrette a vivere in modo disumano. Noi di Coopi conosciamo bene questa situazione e sappiamo da dove bisogna partire per ridurre questi numeri: dalla collaborazione. I rifugiati – ha proseguito – sono estremamente vulnerabili, sia a livello fisico che psicologico. Di conseguenza sappiamo che fare il minimo spesso non può bastare, bisognare andare al di là del bisogno primario e superare il livello base. Per questo pensiamo che con questi numeri la collaborazione sia fondamentale”, ha concluso Ceravolo. (segue) (Res)
ARTICOLI CORRELATI