REPUBBLICA CECA
Mostra l'articolo per intero...
 
Repubblica Ceca: sospetti di corruzione su appalto in Kirghizistan della compagnia Liglass Trading, coinvolto anche presidente Zeman (2)
Praga, 09 ott 2017 19:00 - (Agenzia Nova) - A loro volta, i media della Repubblica Ceca avrebbero segnalato come a raccomandare la sostanzialmente sconosciuta compagnia al governo del Kirghizistan sarebbe stato il direttore dell’ufficio di presidenza di Praga, Vratislav Mynar. La motivazione dietro il comportamento di Mynar risiederebbe in una donazione fatta nel 2013 dalla stessa Liglass Trading al Partito dei diritti civili (Spo), fondato dal presidente ceco Milos Zeman e canale di finanziamento e organizzazione per la sua campagna elettorale. La donazione di Liglass Trading al partito del futuro capo dello Stato sarebbe stata di 200 mila corone (circa 7.700 euro). Per quanto la cifra in questione sia piuttosto bassa, sono immediatamente scattati i sospetti, portando il presidente Zeman a smentire qualsiasi coinvolgimento nella vicenda, appellandosi al fatto di non essere più membro all’epoca dell’Spo e di non aver avuto informazioni sui donatori della sua campagna elettorale. (segue) (Rep)
ARTICOLI CORRELATI