COOPERAZIONE
Mostra l'articolo per intero...
 
Cooperazione: a New York il primo summit Onu sui rifugiati, leader approvano Dichiarazione globale (3)
New York, 19 set 2016 19:00 - (Agenzia Nova) - "Più bambini potranno frequentare la scuola; più lavoratori potranno cercare lavoro all'estero in modo sicuro, invece di essere alla mercé di contrabbandieri criminali; più persone saranno in grado di operare scelte reali sul loro futuro", ha evidenziato il capo delle Nazioni Unite. In occasione del summit, Ban Ki-moon e il direttore generale dell’Organizzazione internazionale per le migrazioni (Oim), William Lacy Swing, hanno inoltre firmato un accordo con cui quest’ultima viene ufficialmente ammessa come organizzazione collegata al sistema delle Nazioni Unite in seguito alla votazione dell’Assemblea generale dello scorso 26 luglio. Il presidente dell'Assemblea generale, Peter Thomson, dal canto suo si è impegnato a portare avanti l'impegno dei paesi membri per avviare un processo che porti ad un “patto globale in materia di migrazione”, nonché a sostenere un ‘compact’ globale sui rifugiati. “Il destino di milioni di rifugiati e migranti spetta a noi”, ha detto. Come sottolineato dall’Alto commissario Onu per i rifugiati, Filippo Grandi, quella di oggi “è una straordinaria occasione per cambiare marcia. Questo vertice – ha aggiunto – segna un riconoscimento ai massimi livelli del fatto che la risposta internazionale alle crisi dei rifugiati non è adeguata, con enormi conseguenze per i rifugiati, gli stati e le comunità ospitanti. (segue) (Res)
ARTICOLI CORRELATI