IMMIGRAZIONE
 
Immigrazione: Le Pen a "Panorama", è in ballo la sopravvivenza delle nazioni
Roma, 08 mar 09:18 - (Agenzia Nova) - Il fondatore del partito di estrema destra francese, "Front national", Jean-Marie Le Pen, commenta in una intervista a "Panorama" l'esito delle elezioni italiane, vinte soprattutto da chi mette in guardia dai pericoli dell'immigrazione e dal rigorismo europeo: "Ho lanciato l'allarme sull'immigrazione relativamente presto, prevedendo che sarebbe stato un fenomeno fondamentale della nostra civiltà e che la sopravvivenza delle nostre nazioni sarebbe dipesa da quello: ecco, credo che tra le forze politiche che hanno vinto in Italia ci siano mie vecchie idee, sebbene loro forse l'ignorino. Mi devono tanto". Sono stato - spiega il padre di Marine, presidente del partito - uno dei primi e il solo a esaminare le conseguenze prevedibili della rivoluzione demografica mondiale: "La popolazione in cinquant'anni è passata da tre a otto miliardi di persone. Ma da una parte c'è l'esplosione demografica, la pressione che sale, e dall'altra una depressione. Da lì deriva il fenomeno migratorio, che va fermato. Se ne rendono conto soprattutto i ceti popolari, che utilizzano i trasporti pubblici. E che vedono con i loro occhi l'invasione caotica degli stranieri". Sull'Europa, infine: "Non bisognava distruggere le nazioni per sognare una nazione Europa, che non è possibile. Ma predisporre un sistema che facesse cooperare sempre più le nazioni tra di loro", ha concluso Le Pen.
(Res)
ARTICOLI CORRELATI