NATO
Mostra l'articolo per intero...
 
Nato: via libera del Senato Usa all'adesione di Podgorica per contrastare l'influenza russa (8)
Podgorica, 29 mar 2017 14:00 - (Agenzia Nova) - Nel corso dell'interrogatorio, Sindjelic ha affermato che i vertici del Fronte democratico si sono recati a Mosca, dove hanno sostenuto che "sarebbe stata necessaria un'attività a mano armata per porre fine al regime criminale di Milo Djukanovic, presidente del Partito democratico dei socialisti (Dps, leader della maggioranza da 20 anni)". Il piano terroristico, a detta di Sindjelic, ha coinvolto ben 500 persone che avrebbero dovuto "destabilizzare il potere e spodestare l'allora premier Djukanovic con manifestazioni violente". I funzionari del Fronte democratico Andrija Mandic e Milan Knezevic, sono stati convocati in procura ma non hanno presenziato all'interrogatorio. Il loro avvocato, Drazen Medojevic, ha affermato che "il testimone pentito ha rilasciato delle dichiarazioni illogiche e contraddittorie dato che le accuse sono state orchestrate ad arte" e che Sindjelic "non è un bravo attore, motivo per cui" non sarebbe "riuscito a compromettere il Fronte democratico". (segue) (Mop)
ARTICOLI CORRELATI