CONGO-KINSHASA
Mostra l'articolo per intero...
 
Congo-Kinshasa: salta l'accordo sul governo di transizione, aumenta l'allarme per gli scontri tra esercito e milizie
Kinshasa, 29 mar 2017 18:05 - (Agenzia Nova) - Con la firma dell'accordo di San Silvestro, la Repubblica democratica del Congo (Rdc) sembrava incamminata verso la soluzione pacifica di una crisi nata con le mancate dimissioni del presidente Joseph Kabila, il cui secondo e ultimo mandato sarebbe dovuto scadere lo scorso 19 dicembre. Ma nei tre mesi successivi le parti non sono riuscite a trovare l'intesa sulla composizione degli organismi transitori per portare il paese alle urne entro dicembre del 2017. Constatato lo stallo nel dialogo, la Conferenza episcopale congolese (Cenco), impegnata nella mediazione dall'inizio della crisi, ha rimesso la questione alla responsabilità dei protagonisti: la maggioranza legata al capo dello Stato e l'ampio fronte delle opposizioni riunito nel Rassemblement. Il perdurare della crisi riaccende le tensioni sociali in un paese sempre più in allarme per la violenza degli scontri tra l'esercito e le milizie ribelli. (segue) (Res)
ARTICOLI CORRELATI