COREA DEL SUD
Mostra l'articolo per intero...
 
Corea del Sud: Olimpici, parenti di marinai uccisi protestano contro presenza ufficiale nordcoreano
Seul, 24 feb 16:52 - (Agenzia Nova) - I parenti di marinai morti nel 2010 a seguito dell'affondamento dim una nave da guerra sudcoreana hanno protestato contro l'imminente visita ai Giochi olimpici invernali di un generale nordcoreano ritenuto responsabile dell'attacco. Le famiglie dei 46 marinai affondati assieme alla corvetta Cheonan, hanno chiesto alle autorità di Seul di cancellare la visita di Kim Yong Chol, direttore dell’intelligence nordcoreana e vicepresidente della Commissione centrale del Partito del lavoro nordcoreano. Su di lui si appuntano le accuse non solo di aver ordinato l'invio di un missile che ha abbatuto l'imbarcazione, ma anche il bombardamento, lo stesso anno, dell'isola meridionale di Yeonpyeong, causando la morte di altre quattro persone. Le proteste sono accompagnate da esponenti del partito conservatore sudcoreano Saenuri, attualmente all’opposizione. (segue) (Git)
ARTICOLI CORRELATI