USA
 
Usa: sparatoria in Florida, donna aveva informato l’Fbi della pericolosità del killer il 5 gennaio
Washington, 23 feb 23:10 - (Agenzia Nova) - Una persona vicina allo stragista della scuola Douglas a Parkland in Florida, dove sono state uccise 17 persone, aveva avvisato il Federal Bureau of Investigation (Fbi) che il ragazzo di 19 anni, Nikolas Cruz, “avrebbe potuto entrare in una scuola e sparare all’impazzata”. Lo riferisce il quotidiano “Wall Street Journal” che, in esclusiva ha avuto accesso alla trascrizione della telefonata tra la donna e l’Fbi. Le informazioni giunte al Bureau il 5 gennaio scorso tracciano il profilo di un ragazzo gravemente disturbato e propenso alla violenza. I dettagli su Cruz confermavano una personalità infantile e profondamente instabile che annunciava sui social media di voler cominciare ad “uccidere la gente”. “Sta per esplodere” avrebbe detto la donna che aveva deciso di rivolgersi agli agenti federali per “avere la coscienza pulita” nel caso il ragazzo avesse fatto una strage. La scorsa settimana l’Fbi ha ammesso di aver ricevuto le informazioni sul killer e di non averle trasmesse al suo ramo locale di Miami che avrebbe potuto fare accertamenti e prevenire il drammatico epilogo. Il cortocircuito interno all’Fbi è ora oggetto di un’inchiesta interna e del dipartimento di Giustizia. (Res)
ARTICOLI CORRELATI