TERRORISMO
Mostra l'articolo per intero...
 
Terrorismo: Turchia ancora restia a partecipare a raid contro Stato islamico (7)
Ankara, 23 set 2014 16:45 - (Agenzia Nova) - Alparslan Yel, uno dei membri della sicurezza del consolato, anche lui fra i rapiti, ha detto che gli ostaggi turchi sono stati trattati relativamente bene, rispetto a quelli di altre nazioni, perché erano musulmani. “Certo, non avevamo comodità. Ma fuori c’era la guerra”, ha detto secondo quanto riporta l’agenzia “Anadolu”. Altri ostaggi liberati si sono rifiutati di fare commenti, perché le autorità di Ankara hanno raccomandato loro di non parlare ai media delle condizioni della loro prigionia. (Tua)
ARTICOLI CORRELATI