ENERGIA
 
Energia: gravemente indebitata, compagnia elettrica di Porto Rico ricorre alle riserve
Washington, 19 feb 21:08 - (Agenzia Nova) - La compagnia elettrica di Porto Rico ridurrà l’operatività delle sue riserve di energia per risparmiare, visto il deficit di liquidità nel quale versa. Una mossa, secondo quanto riferisce il quotidiano “Wall Street Journal”, che potrebbe destabilizzare la fragile rete elettrica di tutti gli Stati Uniti. La compagnia portoricana ha annunciato ieri di voler ridurre le sue riserve di 450 MWh, una soluzione che non avrebbe conseguenze sugli utenti e consentirebbe risparmi pari a 9 milioni di dollari. Il segretario agli Affari pubblici dell’Isola Ramon Rosario ha tuttavia reso noto che l’iniziativa potrebbe avere conseguenze sulla già precaria rete elettrica che continua a soffrire di interruzioni di corrente ad oltre cinque mesi dai pesanti danni causati dall’uragano Maria. Qualche giorno fa un tribunale federale statunitense aveva rigettato la richiesta di Porto Rico di un prestito di 1 miliardo di dollari a favore della compagnia elettrica affermando non vi erano prove sufficienti che l’azienda ne avesse bisogno. La richiesta è stata allora ridimensionata a 300 milioni di dollari. Lo scorso mese il governatore dell’Isola, Ricardo Rosselló, aveva annunciato di voler procedere alla privatizzazione della compagnia, i cui impianti sono obsoleti e i conti appesantiti da un debito pari a 9 miliardi di dollari. (Res)
ARTICOLI CORRELATI