SLOVENIA
Mostra l'articolo per intero...
 
Slovenia: il paese si prepara a un 2013 di sfide economiche e politiche (6)
Lubiana, 02 gen 2013 14:01 - (Agenzia Nova) - Tra le altre misure osteggiate dai sindacati figurano inoltre le due leggi per l’introduzione di una bad bank, banca statale per la gestione dei titoli tossici degli altri istituti di credito, e di una holding statale, incaricata dell’amministrazione degli asset pubblici. Anche sulla bad bank i sindacati hanno presentato una richiesta di referendum, ma la Corte costituzionale per ora ha bocciato la proposta. Secondo l’organo giudiziario, una consultazione popolare in questo momento di crisi economica sarebbe giustificata solo se fosse convocata per garantire un più efficiente funzionamento dello stato, la difesa di diritti umani o il rispetto degli impegni internazionali del paese. (segue) (Gla)
ARTICOLI CORRELATI