BANGLADESH
Mostra l'articolo per intero...
 
Bangladesh: Borsa di Dacca, consorzi cinese e indiano in gara per una quota del 25 per cento
Dacca, 13 feb 17:03 - (Agenzia Nova) - Un consorzio cinese e uno indiano competono per una partecipazione del 25 per cento nella Borsa di Dacca, in Bangladesh. Da un lato c’è la cordata cinese guidata dalla Borsa di Shanghai e dalla Borsa di Shenzhen, che offre 45 milioni di azioni al prezzo di 22 taka ad azione, più un sostegno tecnico per un valore di 37 milioni di dollari, chiedendo in cambio un seggio nel consiglio di amministrazione. Dall’altro il gruppo a guida National Stock Exchange of India (Nse), partner del Nasdaq e del fondo di private equity Frontier Fund Bangladesh, offre 15 taka ad azione e sostegno tecnico per una somma non precisata, chiedendo due consiglieri con l’opzione di lasciare il Cda entro cinque anni. La vendita rientra nel piano di demutualizzazione della Borsa di Dacca del 2013: un quarto delle azioni dovrà andare a partner strategici, il 35 per cento a piccoli investitori e il 40 per cento ai titolari di Trec (Trading Right Entitlement Certificate). (segue) (Inn)
ARTICOLI CORRELATI