SPECIALE INFRASTRUTTURE
 
Speciale infrastrutture: Peeraer (Tap), proseguono sforzi per espandere il gasdotto
Baku, 09 feb 18:00 - (Agenzia Nova) - Il consorzio per la costruzione del gasdotto transadriatico (Tap) sta proseguendo i lavori costruendo dei compressori. Lo ha dichiarato l’amministratore delegato di Tap, Walter Peeraer, al sito web specialistico “Natural Gas World” e ripreso dall'agenzia di stampa "Trend". "Ci stiamo impegnnado ad ampliare il gasdotto attraverso la costruzione di compressori”, ha detto Peeraer, second cui si tratterà di “un processo aperto, soggetto all'approvazione congiunta dei regolatori dell'energia dei tre paesi coinvolti (Italia, Albania e Grecia)”. Per quanto concerne i finanziamenti al progetto, l’Ad ha detto che il consorzio del Tap sta avendo dei colloqui con diverse banche e agenzie di credito per garantire le coperture necessarie al progetto. Inoltre, Peeraer ha ricordato che grazie al gasdotto verrà ridotto lo sfruttamento di carbone, aiutando una fetta d’Europa nel processo che prevede il lento smaltimento di questa risorsa dal mix energetico. “Il gas è più conveniente rispetto ad altri carburanti, ed è più facile costruire reti di distribuzione del gas piuttosto che elettriche. Il gas consentirà di migliorare la competitività dell’industria dell’Unione europea e sarà parte del mix energetico del futuro”, ha aggiunto l’Ad.

Il Tap è parte del Corridoio meridionale, il progetto considerato strategico dall'Ue che prevede il trasporto di forniture di gas dalla regione del Mar Caspio sino ai paesi europei attraverso Georgia e Turchia. Il gas arriverà in Europa grazie alle due sezioni del Corridoio che si connetteranno al gasdotto del Caucaso meridionale, ovvero il gasdotto transanatolico (Tanap) e il Tap. Il Tanap invierà le forniture di gas provenienti dal giacimento di Shah Deniz sino al confine occidentale della Turchia. Il gas sarà consegnato alla Turchia nel 2018 e, dopo il completamento del Tap, le forniture arriveranno in Europa nel 2020. Il Tanap sarà lungo 1.850 chilometri e avrà una capacita di 16 miliardi di metri cubi di gas. Circa 6 miliardi di metri cubi di gas sono destinati alla Turchia, mentre i volumi restanti arriveranno all'Europa. Il Tap si collegherà al Tanap al confine turco-greco e attraverso Grecia, Albania e il Mare Adriatico arriverà nelle coste pugliesi. Gli azionisti del Tap sono: Bp (20 per cento), Socar (20 per cento), Snam (20 per cento), Fluxys (19 per cento), Enagas (16 per cento) and Axpo (5 per cento). Il Tap sarà lungo 878 chilometri di cui 550 in Grecia; 215 in Albania; 105 nel Mare Adriatico; e 8 in Italia. (Res)
ARTICOLI CORRELATI