SPECIALE INFRASTRUTTURE
 
Speciale infrastrutture: Cattaneo (Ntv) a "Il Sole 24 Ore", Italo diventerà un treno per l'Europa
Roma, 09 feb 18:00 - (Agenzia Nova) - L'amministratore delegato di Italo, Flavio Cattaneo, in una intervista a "Il Sole 24 Ore" parla dell'acquisizione di Italo-Ntv da parte del fondo Usa Gip (Global Infrastructure Partners), spiegando come non ci sia stata alcuna spaccatura con l'arrivo della prima offerta: "Tutti gli azionisti volevano massimizzare il loro investimento com'è naturale che fosse dopo dodici anni e mi sembra che abbiamo raggiunto il risultato. Tra l'altro, ricordo che è stata venduta a un investitore di lungo termine". L'Europa si avvia verso la completa liberalizzazione del trasporto ferroviario e Cattaneo immagina per Italo un ruolo di primo piano: "Italo può sicuramente giocare una partita importante perché newcomer (nuovo entrante) non ci s'inventa. Non credo che gli incumbent abbiano la mentalità per fare i newcomer in altri paesi e lo dico senza polemica. E'un approccio diverso, un modello di business diverso, un'organizzazione industriale diversa. Storicamente, come è avvenuto in tutti i settori, dall'energia alle tlc, i primi newcomer sono quelli che hanno avuto più sviluppo".

Per quanto riguarda, invece, i paese in cui il modello Italo potrebbe essere replicato, l'amministratore crede che siano da tenere sott'occhio la Spagna, "che ha delle caratteristiche in grado di assicurare spazio a modelli di efficienza e la Germania che ha opportunità molto interessanti". L'Inghilterra - continua Cattaneo - ha un modello diverso basato sulla concessione, mentre, in Francia, fare impresa per uno straniero non è facile: "Detto questo, l'Italia deve essere orgogliosa perché in questo settore è stata la prima ad avviare un modello di concorrenza aperto su tutte le rotte tanto è vero che è stato scelto dalla Ue per la liberalizzazione dei restanti Stati europei", ha concluso l'amministratore delegato. (Res)
ARTICOLI CORRELATI