SPECIALE DIFESA
 
Speciale difesa: Slovacchia, commissione parlamentare approva richieste opposizione su maggiore chiarezza programmi modernizzazione esercito
Bratislava, 09 feb 15:00 - (Agenzia Nova) - La commissione parlamentare slovacca per la Difesa ieri ha approvato il progetto di risoluzione presentata dall'opposizione circa la modernizzazione delle forze armate e ha raccomandato che venga approvata oggi in occasione della sessione straordinaria del parlamento. Allo stesso tempo, il vice presidente del parlamento Andrej Hrnciar ha confermato all'agenzia "Tasr" che la coalizione di governo non intende interferire nelle attività della commissione né intende fare ostruzionismo durante la sessione straordinaria del parlamento. In caso contrario l'opposizione ha già annunciato una proposta di destituzione per il ministro della Difesa Peter Gajdos. Il risultato della riunione straordinaria dovrebbe essere, secondo l'opposizione, una risoluzione nella quale il parlamento esprime serie preoccupazioni per il modo non trasparente e non sistematico di modernizzazione delle forze armate slovacche.

La risoluzione dovrebbe contenere una richiesta al governo di presentare, nel corso della prossima sessione parlamentare ordinaria, un piano di sviluppo a lungo termine della difesa, con l'accento alla costruzione e allo sviluppo del sistema operativo entro il 2030. L'opposizione chiede anche che il parlamento istituisca una commissione per pianificare e controllare lo sviluppo e la modernizzazione delle forze armate slovacche, composta dai rappresentanti di tutti i partiti politici democratici. In tal senso è chiara l'intenzione di escludere dai negoziati il Partito popolare la nostra Slovacchia (Lsns). I membri della commissione hanno ricordato come lo scorso anno la risoluzione dell'Assemblea nazionale presentata a maggio richiedeva consultazioni parlamentari circa i piani per la difesa. Al contrario, il ministro della Difesa Gajdos ha presentato un piano di sviluppo a lungo termine sviluppato autonomamente il 4 ottobre 2017.

La risoluzione chiede a Gajdos di motivare le scelte contenute nel piano di modernizzazione. Lunedì i parlamentari dei partiti di opposizione Gente comune e personalità indipendenti (Olano), Sme rodina e Libertà e solidarietà (Sas) hanno annunciato di aver raccolto un numero sufficiente di firme per avviare una riunione straordinaria del parlamento incentrata sulla modernizzazione dell'esercito slovacco. I partiti sostengono che i miliardi di euro spesi per l'acquisto di attrezzature militari devono essere sotto il controllo pubblico. L'opposizione ritiene lo sviluppo autonomo del piano da parte del governo come "inaccettabile". L'opposizione sostiene che il ministero della Difesa ha commesso gravi violazioni dei principi di non discriminazione e di trasparenza, oltre a le violazioni dei principi di economicità ed efficienza nella spesa delle finanze pubbliche.

Secondo l'opposizione "la problematica non è solo legata all'acquisto di veicoli di trasportato militare per 1,2 miliardi di euro, trasparente e discriminatorio, ma anche al sospetto e costantemente ritardo della modernizzazione pianificata delle attrezzature aeree". Il ministro della Difesa slovacco Peter Gajdos martedi ha affermato di rispettare la volontà dei parlamentari dell'opposizione di convocare una riunione parlamentare straordinaria e si è detto pronto a motivare le sue scelte. (Slb)
ARTICOLI CORRELATI