SPECIALE DIFESA
 
Speciale difesa: Georgia-Estonia, accordo di cooperazione per sostegno a riforme militari di Tbilisi
Tbilisi, 09 feb 15:00 - (Agenzia Nova) - Il ministro della difesa georgiano, Levan Izoria, e l'omologo estone, Juri Luik, hanno firmato un piano di cooperazione che prevede sostegno per le riforme di Tbilisi nell'ambito militare. Come riportato dall'agenzia di stampa "Agenda", Luik si è recato in visita ufficiale nel paese caucasico e ha detto di apprezzare il programma di riforme di Tbilisi."I nostri paesi hanno un sistema di difesa simile dal punto di vista del servizio di riserva militare. Desideriamo offrire sostegno politico e pratico alla Georgia", ha affermato il ministro Luik. Izoria ha quindi ringraziato l'omologo per l'appoggio alle istanze georgiane di integrità territoriale e di integrazione nelle strutture euro-atlantiche.

Lo scorso 23 gennaio il ministro dell'Interno georgiano, Giorgi Gakharija, ha annunciato un programma di riforme per le forze di sicurezza, in particolare per i reparti di polizia criminale, di frontiera e di pattugliamento. "Per noi è particolarmente importante l'aumento della qualità degli strumenti investigativi e l'introduzione di nuove tecnologie per le indagini", ha detto Gakharija. Il 25 gennaio sono invece state annunciate modifiche nel sistema di leva militare. In base a un sistema già elaborato, sono stati previsti un maggiore coinvolgimento dei cittadini ed una maggiore efficienza del sistema delle riserve. Le leve attive potranno essere volontarie o meno, per permettere a ognuno di trovare la posizione più adatta senza interrompere per forza le proprie attività civili. Lo scorso 30 gennaio era infine stato annunciato che, nell'ambito delle riforme al sistema militare, i poteri del capo dello Stato circa la mobilitazione militare sarebbero diminuiti, venendo ceduti al governo. Tuttavia il 2 febbraio si è deciso che la facoltà di dichiarare la mobilitazione delle Forze armate durante lo stato di emergenza resterà al presidente. (Res)
ARTICOLI CORRELATI