SPECIALE ENERGIA
 
Speciale energia: Romania, ministro Esteri Melescanu smentisce notizia su accordo con Ungheria per export gas
Bucarest, 09 feb 14:15 - (Agenzia Nova) - Il ministro degli Esteri romeno, Teodor Melescanu, ha precisato che non è stato firmato alcun accordo sulle esportazioni di gas dalla Romania verso l'Ungheria. Nemmeno altri nuovi progetti energetici sono stati concordati in occasione della visita a Bucarest del suo omologo ungherese, Peter Szijjarto. Il capo della diplomazia di Bucarest ha annunciato in un comunicato che sono stati affrontati invece temi riguardanti i progetti già attuati tra Romania e Ungheria, "senza elementi di novità". La reazione fa seguito alla notizia diffusa dall'agenzia stampa ungherese "Mti", stando alla quale la Romania si sarebbe impegnata a creare tutte le condizioni tecniche per l'esportazione di gas verso l'Ungheria fino al 2020; in base a tali stime Bucarest potrebbe fornire fino a 4,4 miliardi di metri cubi all'anno di gas a Budapest.

Secondo quanto riferito dalla stampa ungherese, la Romania porterà a termine gli investimenti necessari per esportare gas naturale in Ungheria entro il 2020. In base alle notizie diffuse da Budapest, un accordo sarebbe stato trovato per consegnare all'Ungheria il gas naturale estratto dal Mar Nero, a partire dal 2020. "Le aziende ungheresi hanno già ordinato l'intera capacità di 4,4 miliardi di metri cubi all'anno del gasdotto che collega la Romania all'Ungheria", ha detto Szijjarto. "Questa è la prima opportunità che l'Ungheria ha avuto negli ultimi decenni nell'acquisto di grandi quantità di gas naturale da una fonte diversa dalla Russia", ha detto Szijjarto all'agenzia ungherese "Mti", aggiungendo che questo accordo di cooperazione rappresenta un progresso storico per garantire la sicurezza energetica di Budapest.

Il gasdotto che collega le due principali città al confine, vale a dire Arad (Romania) e Szeged (Ungheria) è in funzione da anni, ma finora vi erano transitate solo piccole quantità di gas naturale. Sono necessari ulteriori investimenti per raggiungere la massima capacità di trasmissione progettata. La Romania ha le terze maggiori riserve di gas naturale all'interno dell'Unione europea e nuovi giacimenti sono ancora in fase di esplorazione. Con il declino della produzione interna di gas all'interno dell'Ue, il paese potrebbe svolgere un ruolo importante nel mercato regionale. (Rob)
ARTICOLI CORRELATI