SPECIALE ENERGIA
 
Speciale energia: Congo-Brazzaville, approvati disegni di legge per smantellare società pubbliche acqua ed elettricità
Brazzaville, 09 feb 14:30 - (Agenzia Nova) - Il governo della Repubblica del Congo ha approvato due progetti di legge che smantellano le società pubbliche dell’acqua e dell’elettricità. Lo riferisce il sito online della rivista “Jeune Afrique”. “Nonostante gli ingenti investimenti fatti dallo stato nella produzione e trasmissione dell’elettricità, e nonostante l'assistenza tecnica richiesta dal governo, la National Electricity Company (Sne) non è stata in grado di recuperare un livello sufficiente di redditività. Ciò ha portato a continui esborsi di sussidi che sono difficili da mantenere durante questo periodo di riduzione delle spese”, ha detto il ministro dell’Energia congolese, Serge Blaise Zoniaba, parlando in Consiglio dei ministri. Allo stesso modo anche la Società nazionale per la distribuzione dell’acqua (Snde) “non può più contare sulle sovvenzioni statali”, ha dichiarato il ministro. A sostituire le due società pubbliche saranno tre compagnie a statuto di società anonima, che si occuperanno rispettivamente dell’elettricità, dell’acqua e del trasporto dell’elettricità.

“Lo statuto di società anonima è più adatto a un settore diventato fortemente concorrenziale, favorisce una gestione innovativa e una maggiore efficienza”, ha continuato il ministro congolese. I due progetti di legge dovranno ora essere presentati al parlamento. Successivamente verrà creato un comitato tecnico interministeriale per accompagnare l’attuazione della riforma. L’annuncio arriva a poche settimane dalla visita nel paese di una delegazione del Fondo monetario internazionale (Fmi), che ha chiesto “riforme forti e immediate in materia di governance”, e ha espresso preoccupazione per gli arretrati dello stato, che potrebbero mettere a rischio l’attività del settore privato, causando una mancanza di liquidità delle banche del paese e compromettendo la fornitura di servizi sociali. Secondo stime dell’Fmi il debito della Repubblica del Congo supera i 9,1 miliardi di dollari, il che equivale al 110 per cento del Pil. (Res)
ARTICOLI CORRELATI