BUSINESS NEWS
 
Business news: Libia, presidente Noc, tagli al budget non permettono di tornare a produzione pre 2011
Londra, 04 feb 07:30 - (Agenzia Nova) - La Libia non tornerà ai volumi di produzione di petrolio del periodo precedente alla guerra (circa 1,6 milioni di barili al giorno), a causa dei costanti tagli al budget della compagnia nazionale petrolifera (National Oil Corporation, Noc). Lo ha detto il direttore della compagnia stessa, Mustafa Sanallah, nel corso di una conferenza organizzata da "Chatam House" a Londra, secondo quanto riporta la stampa internazionale. Secondo Sanallah, il taglio del bilancio della società è "insensato, perché gli investimenti potrebbero aiutare a riportare la produzione attorno ad 1,6 milioni di barili al giorno, come accadeva prima della guerra". In base a quanto previsto dalle leggi del paese nordafricano, è il governo a stabilire il budget da assegnare alla Noc, che trasferisce le entrate derivanti dalla produzione di petrolio alla Banca centrale. Nel quadro dell'accordo per il taglio alla produzione petrolifera la Libia si è impegnata a non superare i valori massimi di produzione del 2017 (circa un milione di barili al giorno). I paesi Opec e i 10 produttori al di fuori del Cartello petrolifero guidati dalla Russia hanno concordato lo scorso 30 novembre a Vienna di estendere le politiche di tagli alla produzione fino alla fine del 2018. Lo storico accordo sottoscritto lo scorso dicembre 2016 sempre a Vienna che sarebbe dovuto terminare a marzo 2018 è stato esteso per altri nove mesi, portando nuova fiducia sul mercato del greggio. I 24 paesi si sono comunque accordati per una uscita anticipata in caso di una rapida crescita dei prezzi del petrolio o di aumenti significativi della domanda petrolifera. (Res)
ARTICOLI CORRELATI