RUANDA-ISRAELE
Mostra l'articolo per intero...
 
Ruanda-Israele: governo rifiuta di ricevere deputati dell'opposizione israeliana per discutere espulsioni migranti africani (3)
Kigali, 09 feb 19:15 - (Agenzia Nova) - Il piano esenta dal rimpatrio i bambini, gli anziani e le vittime della schiavitù e della tratta di esseri umani e il governo israeliano ha garantito che il rimpatrio avverrà su base volontaria, tuttavia l’Unhcr sostiene che il provvedimento violi le leggi internazionali e israeliane. Il governo israeliano, per parte sua, ha garantito per voce del suo ministro dell'interno, Arye Dery, che i migranti espulsi dal paese "non sono in pericolo". "A differenza d quanto affermano le fake news non c'è pericolo per i migranti irregolari espulsi verso paesi terzi", ha scritto il ministro su Twitter, aggiungendo che le autorità competenti stanno monitorando le operazioni e sono in contatto con loro, come ordinato dall'Alta corte di giustizia. Secondo quanto riferisce "Haaretz", tuttavia, il vice ministro degli Esteri, Tzipi Hotovely, avrebbe ammesso che Israele non ha i mezzi per monitorare le operazioni si espulsione. Il provvedimento, ha denunciato l’Hrw, “è l’ultima di una serie di misure coercitive contro questi gruppi, volta a privarli del diritto legittimo di cercare protezione e rischia quasi certamente di tradursi in una detenzione di massa di richiedenti asilo”. (segue) (Res)
ARTICOLI CORRELATI