ENERGIA

 
 

Energia: Armenia, spesi quasi 300 milioni di dollari per sicurezza centrale nucleare di Metsamor

Erevan, 31 gen 2018 10:32 - (Agenzia Nova) - La maggior parte dei 300 milioni di dollari previsti dal programma di prolungamento dell'attività del secondo blocco della centrale nucleare armena di Metsamor sarà destinata a incrementarne la sicurezza. Lo ha detto il viceministro delle Infrastrutture energetiche e delle Risorse naturali, Hayk Harutyunyan: "Abbiamo rispettato gli accordi con l'Unione europea; per questo dobbiamo presentare un piano per giungere alla fine dell'attività dell'unità, e dunque della centrale, entro dieci anni. Del resto, il blocco non poteva lavorare per sempre. Abbiamo comunque fatto grandi investimenti sulla sicurezza, e continueremo a farlo". Dirk Lorenz, vicedirettore del dipartimento per le partnership con i paesi orientali presso l'Ufficio europeo per gli affari internazionali, ha sottolineato che "l'impianto deve essere chiuso il prima possibile, perché non è del tutto possibile adeguarlo agli standard internazionali di sicurezza. L'Armenia, in ogni caso, sta prestando molta attenzione alla questione della sicurezza e questo è importante: dopo l'incidente di Fukushima (avvenuto in Giappone nel 2011) stiamo facendo di tutto per proteggerci dagli incidenti". La centrale nucleare di Metsamor (nota anche come Armjanskaja e situata a ovest di Erevan) è entrata in funzione nel 1977; una delle due unità non è più attiva già dal 1989. (Res)

"La costante attenzione a temi e zone meno notiziabili del mondo, costituiscono un valore aggiunto per Nova"

Emanuela Del Re
Rappresentante Speciale dell'Unione Europeaper il Sahel
20 luglio 2021


ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE