PERù
Mostra l'articolo per intero...
 
Perù: Francesco a Trujillo, da insicurezza e dal sicariato effetti devastanti come da tempeste
Lima, 20 gen 19:19 - (Agenzia Nova) - Nella messa celebrata oggi nella cità peruviana di Trujillo dinanzi a circa duecentomila persone, papa Francesco ha denunciato il "sicariato" che affligge il nord del paese e sottolnieato la "soldiarietà" delle popolazioni locali colpite un anno fa dall'uragano Nino costiero. "Cosi come gli apostoli, voi conoscete la fierezza della natura e avete provato i suoi colpi", ha detto il pontefice rimandando ad "altre tempeste che possono colpire" queste terre con "effetti devastanti". Si chiamano "violenza organizzata, cme il 'sicariato' e l'insicurezza che questo crea". Sulla spianata di Huanchaco, Francesco ha quindi parlato della mancanza di opportunità di "studio e di lavoro che affligge soprattutto i più giovani" e che impedisce loro di costruire un futuro dignitoso. Il pontefice si è quindi recato il quartiere di Buenos Aires, occasione per incontrare le tante famiglie delle vittime dell'alluvione che ha colpito lo scorso anno la zona causando almeno 78 morti. Alle 18.15 ore locali, poco dopo la mezzanotte in Italia, il pontefice salirà sull'aereo che lo riporta nella capitale Lima, dove celebrerà l'ultima giornata della sua visita pastorale. (segue) (Brb)
ARTICOLI CORRELATI