SIRIA
Mostra l'articolo per intero...
 
Siria: per media israeliani leader Hezbollah Badreddine vittima di faida interna (2)
Damasco, 16 mag 2016 11:16 - (Agenzia Nova) - Badreddine Amine era responsabile delle operazioni militari di Hezbollah in Siria dal 2011 e aveva più volte accompagnato Nasrallah in visita nel paese. In territorio siriano il leader sciita avrebbe coordinato una serie di offensive dei miliziani di Hezbollah lungo il confine fra Libano e Siria, compresa quella che ha portato nel febbraio 2013 alla liberazione della città di al Qusair. Prima dell’esplosione della guerra in Siria, Badreddine Amine era considerato un leader di spicco del movimento sciita e secondo alcuni analisti sarebbe uno dei responsabili dell’attentato del 1983 contro una caserma dei militari statunitensi a Beirut, costato la vita a 241 persone. Avrebbe giocato anche un ruolo di primo piano nell’attentato costato la vita al premier libanese Rafik Hariri nel 2005, azione per la quale è stato processato e condannato in contumacia presso la Corte internazionale di giustizia dell’Aia. Nel 2011 il tribunale speciale delle Nazioni Unite per il Libano ha emesso un mandato di arresto per Amine e altri quattro membri di Hezbollah. (segue) (Res)
ARTICOLI CORRELATI