COOPERAZIONE
Mostra l'articolo per intero...
 
Cooperazione: Giordania, 303 nuovi profughi siriani nelle ultime 24 ore (3)
Amman, 16 mag 2016 12:01 - (Agenzia Nova) - I rifugiati che vivono nel paese, invece, non possono permettersi di accedere alle cure mediche, alla luce delle nuove tasse imposte dal governo giordano a partire da novembre 2014, oppure perché non hanno i documenti necessari – si legge ancora nel rapporto. Alla fine del 2015 solo il 26 per cento dei fondi destinati al settore della sanità nell’ambito del Piano di risposta giordano alla crisi siriana è stato poi realmente finanziato. Secondo l’Alto commissariato delle Nazioni Unite per i rifugiati (Unhcr) almeno il 58,3 per cento dei siriani adulti che versano in gravi condizioni di salute non può avere accesso ai servizi sanitari. (Res)
ARTICOLI CORRELATI