MONTENEGRO
 
Montenegro: premier Djukanovic, necessario "compromesso storico" interno
Podgorica, 16 mag 2016 12:05 - (Agenzia Nova) - Le spaccature interne alla società montenegrina richiedono "un compromesso storico", a 10 anni dalla dichiarazione dell'indipendenza di Podgorica dalla Serbia: lo ha dichiarato il premier montenegrino Milo Djukanovic all'emittente "Rtcg". Djukanovic ha affermato che la società appare ancora spaccata tra chi, nel 2006, ha votato a favore dell'indipendenza e chi ha votato contro ma che "il consenso andrebbe costruito in base al minimo denominatore comune". In particolare, ha proseguito Djukanovic, il consenso è necessario sul fatto che "il Montenegro è un paese indipendente al di fuori da ogni dubbio, ma dobbiamo anche sviluppare la democrazia e sfruttare le risorse non sfruttate". Djukanovic ha inoltre ricordato che "nel momento del referendum abbiamo temuto che il 45 per cento dei cittadini contrari all'indipendenza, e per di più molto appassionati sul tema, avrebbero potuto destabilizzare il Montenegro, mentre oggi abbiamo al massimo un 10 per cento di coloro che vogliono minare il paese agendo fuori dalle istituzioni, il che rappresenta un successo". (Mop)
ARTICOLI CORRELATI