SPECIALE DIFESA
 
Speciale difesa: Alfano su Africa, Mediterraneo e Sahel regioni dove più direttamente in gioco interessi e sicurezza Italia
Roma, 16 gen 15:00 - (Agenzia Nova) - Il 2017 è stato "un anno che ha visto l'Italia al centro dell'agenda globale". Lo dice il ministro degli Esteri, Angelino Alfano, parlando davanti alle commissioni riunite Difesa ed Esteri di Camera e Senato, nella relazione sul decreto che rifinanzia le missioni internazionali dell'Italia e dà avvio a nuove operazioni, come quella in Niger, che sarà votata mercoledì dall'aula di Montecitorio. "Abbiamo conseguito importanti risultati per la nostra sicurezza – aggiunge -. Daesh è stata sconfitta sul terreno militare anche grazie al nostro contributo" e "nella gestione della crisi migratoria abbiamo coniugato sicurezza e solidarietà". Inoltre, prosegue il capo della diplomazia italiana, "nel 2017 abbiamo posto il Mediterraneo come priorità assoluta per la nostra politica estera".

Questo assunto, spiega, "ha dato impulso a una valutazione strategica che ha concorso alla decisione di riposizionare, nel 2018, parte dei contingenti impegnati in missioni internazionali nelle regioni a noi più prossime, mi riferisco in particolare al Mediterraneo e al Sahel, dove sono più direttamente in gioco nostri interessi e la nostra sicurezza". Sempre lo scorso anno "in quest’ottica di sicurezza e solidarietà – continua - abbiamo rilanciato il partenariato con l'Africa. Non caso la prima missione del nostro governo all'estero di quest’anno è stata in Niger, Senegal e Guinea. Il riorientamento verso questo Continente – sostiene Alfano - è il coronamento di un intenso lavoro diplomatico condotto nei mesi scorsi". (Rin)
ARTICOLI CORRELATI