CANADA
 
Canada: l’agenzia per il fisco non rivela se ha recuperato l’evasione fiscale legata ai “Panama Papers”
Ottawa, 12 gen 22:25 - (Agenzia Nova) - Il Canada non rivela se è riuscito a recuperare l’evasione fiscale trapelata grazie ai cosiddetti “Panama Papers”, mentre per il quotidiano “Toronto Star”, le agenzie per il fisco del resto del mondo sono rientrate in possesso del maltolto. Il fisco canadese non fornirà informazioni almeno fino a metà 2020. La sola Spagna avrebbe recuperato 122 milioni di dollari nei quasi due anni da quando la notizia di conti offshore di diversi gruppi e società è trapelata grazie al Consorzio internazionale di giornalisti investigativi e al Toronto Star/Cbc. Quattordici altri paesi, sottolinea il quotidiano, hanno reso pubbliche le tasse recuperate all’evasione per un totale mondiale di oltre 500 milioni di dollari. Tra questi: il Messico, l’Australia, l’Ecuador e Malta. Il Canada Revenue Agency (l’agenzia per il fisco canadese) ha comunicato lo scorso autunno di aver avviato verifiche su 123 nominativi canadesi contenuti nei documenti, ma non ha reso noto se è riuscita a recuperare le somme. L’agenzia ha annunciato di aver recuperato somme legate ad altri paradisi fiscali, tra questi la Svizzera, precisando di poter operare solo dopo quattro-sette anni per consentire agli evasori di sottoporsi ai diversi gradi di giudizio della giustizia. (Res)
ARTICOLI CORRELATI