SUD SUDAN
Mostra l'articolo per intero...
 
Sud Sudan: Troika condanna la violazione del “cessate il fuoco” e minaccia conseguenze
Washington, 12 gen 21:40 - (Agenzia Nova) - I membri della Troika, Norvegia, Regno Unito e Stati Uniti (incaricati di monitorare l’attuazione degli accordi di pace in Sud Sudan), “condannano le perduranti violazioni dell’accordo sul cessate il fuoco” siglato il 21 dicembre 2017 tra le parti in conflitto nell’ambito del Forum di rivitalizzazione degli accordi di pace in Sud Sudan, promosso dall’Autorità intergovernativa per lo sviluppo (Igad) allo scopo di rilanciare gli accordi di pace siglati nel 2015. La Troika in una nota congiunta, diramata oggi dal dipartimento di Stato statunitense, chiede “l’immediato e pieno rispetto dell’accordo e la garanzia gli accessi umanitari nell’intero paese. Il 4 gennaio scorso nuovi scontri sono scoppiati nei pressi della capitale del Sud Sudan, Giuba, tra le truppe governative e le milizie ribelli, quando un gruppo di combattenti ribelli ha tentato di impadronirsi di un avamposto dell’esercito sud sudanese a ovest di Giuba. Le milizie ribelli, dal canto loro, hanno respinto l’accusa sostenendo che si tratta di propaganda da parte del governo. (segue) (Res)
ARTICOLI CORRELATI