IMMIGRAZIONE
Mostra l'articolo per intero...
 
Immigrazione: premier polacco Morawiecki, "giusta" decisione di non accettare rifugiati da Nord Africa e Medio Oriente (7)
Varsavia, 02 gen 16:34 - (Agenzia Nova) - La Corte aggiungeva anche che il Consiglio europeo non può in alcun caso modificare le regole di voto previste dai Trattati. Si rilevava inoltre che, sebbene siano state apportate modifiche sostanziali della proposta di decisione iniziale della Commissione, in particolare quelle intese a dare attuazione alla domanda dell'Ungheria di non figurare nell'elenco degli stati membri beneficiari del meccanismo di ricollocazione, e qualificandola come stato membro di ricollocazione, il Parlamento è stato informato di queste modifiche prima dell'adozione della sua risoluzione del 17 settembre 2015. La Corte aveva inoltre ritenuto che la validità della decisione non possa essere rimessa in discussione sulla base di valutazioni retrospettive riguardanti il suo grado di efficacia. Infatti, quando il legislatore dell'Unione deve valutare gli effetti futuri di una nuova normativa, la sua valutazione può essere rimessa in discussione solo qualora appaia manifestamente erronea alla luce degli elementi di cui disponeva al momento dell'adozione di tale normativa. (segue) (Res)
ARTICOLI CORRELATI